Cerca

SPDC Servizio psichiatrico di diagnosi e cura Repa

   Minimize

SPDC Servizio psichiatrico di diagnosi e cura
Amadei  Alberto
  
Informazioni
Indirizzo
  Via Carlo Forlanini, 34 - Padiglione Valsalva - Piano Terra
  Forlì
  
telefoni
- Informazioni - 0543 731823
- Informazioni - 0543 731822
- Fax - 0543 738696
  
orari
- Apertura al pubblico - Non è consentito l’accesso in reparto ai moniri di 12 anni
- Visita ai degenti - Giorni feriali (sabato compreso) 18.30-19.30

Giorni festivi 9.30-11.00 e 15.50-17.00

Telefonate ai degenti tutti i giorni 13-14 e 18.30-20
Di cosa ci occupiamo
Il Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura è un reparto per il trattamento ospedaliero dei disturbi psichici acuti. Il ricovero è quasi sempre solo un momento di un percorso terapeutico integrato che si sviluppa soprattutto in ambito territoriale, negli ambulatori del Centro di Salute Mentale.
Le caratteristiche del Servizio
L’équipe del reparto è composta da 5 medici psichiatri, di cui un responsabile, 20 infermieri, un coordinatore assistenziale infermieristico, 4 operatori socio-sanitari.
La presenza medica è garantita sulle 24 ore, 7 giorni su 7, con la rotazione nei turni notturni, festivi e prefestivi anche dei medici del Centro di Salute Mentale. L’accesso al Reparto avviene su proposta di un medico psichiatra CSM per motivazioni cliniche urgenti. I ricoveri di norma sono volontari. Nei casi previsti dalla legge spetta ai medici la responsabilità di attivare le procedure di ricovero obbligatorio.
La dimissione
Al momento della dimissione verranno consegnati:
• una relazione clinica contenente i principali dati che hanno caratterizzato il ricovero e, quando previsto, l’appuntamento per la visita di controllo presso il Centro di Salute Mentale;
• i farmaci per la continuità della cura.

Documentazione
La fotocopia della cartella clinica può essere richiesta al termine della degenza dall’interessato o da una persona da questi delegata, compilando un apposito modulo presso la Segreteria del DSM in Piazzale Solieri 4, Forlì, o presso la Cassa dell’ospedale situata nell’atrio del Padiglione Morgagni. Il ritiro viene comunque effettuato presso la Cassa dell’ospedale. I certificati di ricovero vengono rilasciati, a richiesta, dal medico di guardia.
Gli spazi
Il reparto si sviluppa su un ampio corridoio su cui si affacciano le stanze di degenza, tutte dotate di bagno, gli ambulatori, l’infermeria, la veranda e la guardiola.
Il corridoio si apre in una zona circolare adibita a spazio di socializzazione dotata di divani e poltrone. Ai lati di questa area sono poste due salette in cui vengono distribuiti i pasti. Nella zona soggiorno è disponibile un televisore (fino alle ore 23.00 circa). Nella veranda è a disposizione dei degenti un telefono pubblico a scheda, utilizzabile fino alle ore 22.00.
Ad ogni degente si chiede di tenere con il massimo rispetto l’ordine e l’igiene della propria stanza, utilizzando gli appositi armadietti forniti di chiave. Quando ciò non sia possibile, gli effetti personali sono custoditi in un apposito spazio dal personale.
Le attività dei professionisti
Vengono garantiti durante il ricovero: visita medica quotidiana, colloqui programmati individuali e con i familiari (col consenso del paziente), accertamenti internistici necessari e pertinenti. Durante il ricovero ogni paziente viene affidato ad uno psichiatra di riferimento, il quale imposta il trattamento farmacologico ed effettua i colloqui. Il medico responsabile della struttura è disponibile per colloqui durante i turni e previo appuntamento telefonico. Il percorso assistenziale infermieristico è personalizzato sul modello dei “piccoli settori”: ogni paziente ha un infermiere referente ad ogni turno. L’infermiere è responsabile delle attività assistenziali infermieristiche e si avvale del supporto degli operatori socio - sanitari, con la supervisione del coordinatore, a cui competono molte delle attività organizzative e gestionali del reparto.
La somministrazione della terapia prescritta dallo psichiatra viene effettuata in camera dall’infermiere di riferimento che ne controllerà la corretta assunzione. Qualunque farmaco personale in uso va consegnato agli operatori e trascritto in terapia dal medico.
Le attività dei degenti
I degenti possono scegliere i pasti avvalendosi di menù personalizzati impostati e variati dal Servizio Dietetico. Non è consentito tenere cibi deteriorabili, in quanto secondo le vigenti norme di igiene non possono essere conservati correttamente dal personale. Sono previsti due coffee break a metà mattina e a metà pomeriggio, con l’utilizzo di un distributore di bevande calde a monete. La sera vengono distribuite dal personale di supporto bevande calde. Nel pomeriggio, quando le condizioni climatiche e di reparto sono favorevoli, è prevista per i pazienti le cui condizioni lo permettono, una passeggiata individuale o in gruppo nel parco dell’Ospedale, con l’accompagnamento del personale e la possibilità di consumazione al bar (non è consentita l’assunzione di più di un caffè e sono esclusi ovviamente gli alcolici).
Permessi di uscita nel parco o fuori dall’Ospedale con familiari o visitatori vengono concessi previo accordo con il medico.
Si può, non si può
Non è consentito entrare nelle stanze di altri degenti.
Non è possibile tenere con sé televisori, apparecchi stereo, telefoni cellulari. I telefoni cellulari e relativi caricabatteria vengono consegnati ai familiari al momento del ricovero. Quando ciò non sia possibile vengono custoditi dal personale in appositi spazi.
Si sconsiglia di tenere con sé oggetti di valore e cospicue somme di denaro, che possono essere utilmente consegnati ai familiari o a persone di fiducia o eventualmente conservati in cassaforte con registrazione. Per le piccole somme è possibile la custodia da parte del personale infermieristico in apposito spazio con registrazione. Questo può permettere per i pazienti che lo necessitano anche di essere aiutati nella gestione quotidiana del denaro.
Il personale non si assume alcuna responsabilità per il denaro o altri oggetti consentiti non dati in custodia.
In considerazione della impossibilità per alcuni degenti di astenersi completamente dal fumo, in ottemperanza alle norme regionali di accreditamento, è consentito fumare solo in veranda e nella saletta predisposta per fumatori, mai durante i pasti.
Per favorire il rispetto rigoroso degli spazi comuni (e per finalità di cura), per chi venga trovato a fumare fuori dagli spazi consentiti sarà attivato un percorso di gestione assistita del problema. Per motivi di sicurezza è vietato tenere accendini o simili. Nelle zone dove è consentito fumare è disponibile un accendino comune.
Si chiede ai parenti di fornire al paziente
PER L’IGIENE PERSONALE: Accappatoio senza cintura o telo da bagno, asciugamani, bagnoschiuma, shampoo, dentifricio, spazzolino. Tutti i prodotti devono essere contenuti in contenitori di plastica. Ogni altro materiale verrà ritirato e consegnato al paziente solo al momento della effettiva necessità.
PER LA TAVOLA: Bicchieri di plastica, tovaglioli di carta, eventualmente olio e sale in contenitore di plastica se non sufficiente per il gusto del paziente il condimento presente. E’ VIETATO TENERE: Forbici, taglienti, lamette, oggetti metallici o in vetro, cinture e quanto possa essere utilizzato in modo pericoloso. Se necessari, questi oggetti verranno ritirati e consegnati al paziente solo al momento della effettiva necessità, sorvegliandone l’uso.
SONO UTILI INOLTRE: Tessera telefonica, monete per distributore di bevande calde.
SI RACCOMANDA DI CONCORDARE COL PERSONALE CIO’ CHE SI INTENDE PORTARE AI DEGENTI E COMUNQUE DI MOSTRARLO AGLI OPERATORI PRIMA DELLA CONSEGNA
I nostri professionisti
Alberto  Amadei   Medico  
Stefano  Biagini   Medico  
Alessia  Colonna   Medico  
Fiorenza  Fabbri   Medico  
Emanuela  Rossi   Medico  
Nazario  Santolini   Medico  
Claudia  Castagni   Coordinatore Infermieristico  
Ufficio WEB