Cerca

CDO: Obiettivi e Innovazioni attese

 Obiettivi e Innovazioni attese

Obiettivi

  • Percorso facilitato ai pazienti con metastasi ossee in fase critica con presa in carico del paziente da  parte del centro;
  • Approccio multidisciplinare al paziente con metastasi ossee in cui confluiscono, integrandosi  a vicenda, pratica clinica, ricerca (di base e clinica) e didattica;
  • Un'attività ambulatoriale settimanale nel Day Hospital oncologico, a cui confluiscono i pazienti con metastasi ossee in fase critica, svolta dalle seguenti figure professionali  in  un'unica visita: oncologo medico, palliativista, radioterapista, ortopedico e medico nucleare;
  • Visto l’alta prevalenza della patologia (circa 550 pazienti all’anno nell’area vasta della Romagna), prevenire le complicanze delle metastasi ossee e di conseguenza abbattere l’alta morbilità, l’alto tasso di ospedalizzazione e di conseguenza i costi;
  • Migliorare l'utilizzo delle risorse, della qualità del servizio offrendo al paziente un'assistenza mirata e personalizzata volta a contenere il più possibile i disagi  conseguenti alla malattia;
  • Ampliare l’attività chirurgica nell’ambito dell’ortopedia oncologica all’AUSL di Forlì;
  • Creare un settore di radiologia interventistica (diagnosi e terapia) nella patologia ossea all’AUSL di Forlì;
  • Attività di ricerca:
    1) Ricerca di base (preclinica):
          - biomorfologica
          - biomolecolare
    2) Ricerca clinica:
          - epidemiologica (Registro interospedaliero metastasi ossee)
          - diagnostica
          - sintomatico-palliativa
          - laboratoristica
          - terapeutica: medica, fisica, radiologica, chirurgica e riabilitativa
  • Attività didattica;
  • Coinvolgere altre figure professionali (tra cui medici di Medicina Generale, psiconcologi, ecc) e sociali coinvolti nell'assistenza al paziente con metastasi ossee;
  • La realizzazione di meeting interdisciplinari coinvolgendo i professionisti dell’area vasta Romagna;
  • Collegamenti con Istituti di ricerca e cura italiani ed esteri.


Innovazioni attese

  • Creare un centro multidisciplinare, che si occupa della patologia ossea metastatica, e caratterizzato dal confronto e dalla collaborazione tra i vari specialisti, integrando la pratica clinica, la ricerca di base e clinica con la didattica nell’Area Vasta  Romagna;
  • Un'assistenza multidisciplinare al paziente con metastasi ossee in un'unica prestazione ambulatoriale;
  • E’ un'esperienza pilota in Italia.
Ufficio WEB