Cerca

Cerca Persone

Ti trovi qui: Comunicazione / Cerca Persone
  

Sportello unico anagrafe sanitaria CUP
   Lonzi  Pierdomenico
Comune Dovadola
Indirizzo Via Nazionale, 16
orari
   Apertura al pubblico  mer: 12.30-14.00 | ven: 7.30-13.00
telefoni
   Informazioni  0543 733910
   Fax  0543 984301

  
  
Codice Prestazione 2402
Servizio/Prestazione IL TICKET PER LE VISITE E GLI ESAMI SPECIALISTICI
DM96
Descrizione Il pagamento del ticket per le visite e gli esami specialistici erogati dal Servizio sanitario è previsto solo se l’assistito non è esente ticket, in base al reddito ed età, alla patologia, alle altre condizioni previste.

L’importo del ticket, a partire dal 29 agosto 2011, viene calcolato tenendo conto della fascia di reddito familiare fiscale lordo dell’assistito ed è calcolato per ogni ricetta dai punti di prenotazione/erogazione.

L’AUTOCERTIFICAZIONE DELLA FASCIA DI REDDITO FAMILIARE FISCALE LORDO

Ogni assistito dal Servizio sanitario, per l’applicazione del ticket, deve autocertificare la fascia di reddito familiare lordo fiscale di appartenenza:
- fascia 1 (codice RE1): fino a 36.152 euro
- fascia 2 (codice RE 2): da 36.153 e 70.000 euro
- fascia 3 (codice RE3) : da 70.001 a 100.000 euro
Oltre i 100.00 euro l’autocertificazione non va fatta e l’assistito dovrà pagare la quota massima prevista del ticket.
Chi ha un’esenzione totale dal pagamento del ticket non deve fare l’autocertificazione.
Chi ha un'esenzione parziale dal pagamento del ticket (ad es. per malattia rara, patologia cronica e invalidante….) farà l’autocertificazione per l’applicazione del ticket alle visite e agli esami non esenti, perché non relativi alla patologia per la quale è titolare di esenzione.

Con l’autocertificazione, compilata una sola volta per ogni componente del nucleo familiare, la persona dichiara la propria fascia di reddito familiare fiscale lordo annuo e si impegna a comunicare eventuali futuri cambiamenti della propria fascia di reddito.
Il codice della fascia di reddito autocertificata viene registrato nell’anagrafe sanitaria degli assistiti dell’Azienda Usl, per essere stampato in automatico nella ricetta di prescrizione del medico di famiglia/pediatra. Finché il codice non è stampato in automatico, può essere scritto direttamente sulla ricetta dallo stesso assistito, nell’apposito spazio previsto per le esenzioni.
I moduli per l’autocertificazione sono distribuiti nei punti CUP, nelle farmacie, negli ambulatori, nelle sedi di patronati, Caf, sindacati e associazioni di categoria convenzionate, o scaricati dal portale www.saluter.it.

Il modulo può essere compilato allo sportello (vedi luoghi collegati), dopo identificazione con documento di identità, oppure può essere compilato autonomamente. In questo caso l’autocertificazione deve essere trasmessa, insieme alla copia di un documento di identità, per raccomandata, fax o e-mail agli indirizzi dell’Azienda sanitaria di residenza reperibili sul portale Saluter (www.saluter.it) e vanno conservate la copia e la ricevuta dell’invio.

Chi non autocertifica la propria fascia di reddito dovrà pagare il ticket massimo, previsto per i redditi familiari superiori a 100.000 euro annui.

Per approfondire: vedi FAQ collegate.
Cosa serve Fascia di reddito autocertificata
Normativa Legge 111 del 15 luglio 2011, art 17, comma 6
Delibera regionale 1190 del 4 agosto 2011
Link
Informazioni COME SI CALCOLA IL TICKET DELLE VISITE E DEGLI ESAMI SPECIALISTICI

A) Alcune visite, esami, interventi hanno un ticket fisso predefinito:

- VISITE SPECIALISTICHE prescritte senza esami: 23 euro per la prima visita e 18 euro per la visita di controllo, per tutte le fasce di reddito

- INTERVENTI DI CHIRURGIA AMBULATORIALE (tunnel carpale, catarratta, chirurgia refrattiva ecc.): 46,15 euro per tutte le fasce di reddito

- RISONANZA MAGNETICA E TAC: il ticket è in base al reddito familiare lordo annuo:
- 36,15 euro per il reddito inferiore a 36.152 euro
- 50 euro per il reddito tra 36.153 e 100.000 euro
- 70 euro per il reddito superiore a 100.000 euro

B) Negli altri casi il ticket dipende da due elementi:

1) LA SOMMA DELLE TARIFFE ENTRO IL TETTO MASSIMO DI 36,15 EURO PER RICETTA:
Gli operatori sommano le tariffe delle singole visite ed esami presenti nella ricetta (valore tariffario della ricetta) e, anche se il totale è superiore, il ticket rimane di 36,15 euro, per tutte le fasce di reddito.

2) LA QUOTA FISSA PER RICETTA, che si aggiunge al ticket quando la ricetta prescrive esami con un totale delle tariffe superiore a 10 euro.
La quota fissa è proporzionale al reddito familiare fiscale lordo annuo:
- nessuna quota fissa (reddito inferiore a 36.152 euro)
- 5 euro (reddito tra 36.153 e 70.000 euro)
- 10 euro (reddito da 70.001 euro a 100.000 euro)
- 15 euro (reddito superiore a 100.000 euro).
Se nella stessa ricetta sono prescritti sia la visita che gli esami complementari, la tariffa della visita non viene calcolata per l’applicazione della quota fissa.

La somma delle tariffe entro il tetto massimo e la quota fissa non si applicano alle prestazioni che hanno già un ticket fisso predefinito, indicate al punto A.
Dal 29/08/2011 il modulo di autocertificazione è reperibile presso: punti CUP,Farmacie del territorio, accettazioni ambulatoriali, Sportelli Anagrafe Sanitaria, URP, Punti Informativi, CAF e Patronati. E' scaricabile anche dal Sito Internet aziendale al seguente indirizzo: www.ausl.fo.it nella sezione Focus On.\$L'autocertificazione viene rilasciata dagli Sportelli aziendali dai CAF e Patronati e dalle Farmacie del territorio abilitate al Farmacup all'atto della prenotazione. \$L'autocertificazione, compilata e sottoscritta, può essere inoltre trasmessa all'AUSL di Forlì, unitamente ad una fotocopia di un documento d'identità del dichiarante tramite:\$1.posta con raccomandata A/R indirizzata a: Azienda Unità Sanitaria Locale di Forlì, Anagrafe Sanitaria Via Oberdan 11- 47121 Forlì oppure a:\$Azienda USL di Forlì, Corso della Repubblica, 171/D 47121 Forlì;\$2. invio per posta elettronica certificata al seguente indirizzo: protocollo@pec.ausl.fo.it;\$3. via fax al n. 0543 738762.\$In questi casi il cittadino dovrà conservare la copia dell'autocertificazione in abbinamento con la ricevuta del fax o della ricevuta della e-mail o della ricevuta di ritorno della raccomandata.\$\$\$
Rivolgersi
  
Per accedere
Inf.Mod.Accesso
  
Accesso Diretto
Ufficio WEB