Cerca

Cerca Persone

Ti trovi qui: Comunicazione / Cerca Persone
  

Sportello unico anagrafe sanitaria CUP
   Lonzi  Pierdomenico
Comune Dovadola
Indirizzo Via Nazionale, 16
orari
   Apertura al pubblico  mer: 12.30-14.00 | ven: 7.30-13.00
telefoni
   Informazioni  0543 733910
   Fax  0543 984301

  
  
Codice Prestazione 53
Servizio/Prestazione Esenzione dal pagamento del ticket per patologia
DM96
Descrizione Hanno diritto all’esenzione dal pagamento del ticket per patologia i cittadini con malattie croniche affetti da una o più patologie previste dal Decreto ministeriale 296/2001.
Nel sito del Ministero della salute si possono cercare le malattie che danno diritto all’esenzione, i codici di esenzione, le prestazioni esenti (vedi link).

Possono usufruire dell’esenzione i cittadini italiani, comunitari e stranieri iscritti al SSN ed i cittadini comunitari in possesso di tessera sanitaria (TEAM).
Per i cittadini stranieri con tessera STP sono previsti specifici moduli e procedure.

Il diritto all’esenzione è certificato da un’apposita tessera di esenzione, che viene rilasciata dallo sportello del Distretto dell’Azienda Usl di residenza, a cui la persona interessata presenta la certificazione relativa alla patologia di cui è affetto, rilasciata dallo specialista su apposito modulo.

L’esenzione ha effetto generale, cioè riferita a tutte le prestazioni, o ha effetto parziale, cioè dà diritto solo alla gratuità delle prestazioni correlate alla patologia.
L’esenzione viene registrata nel sistema informativo dell’Azienda e viene inviata in automatico al medico di famiglia/pediatra della persona interessata.

Per usufruire dell’esenzione è necessario che nella ricetta di prescrizione di visite, esami o farmaci il medico di famiglia / pediatra / specialista indichi, nell’apposito campo dell’impegnativa, il codice identificativo della patologia riconosciuta.

La persona che al momento dell’accettazione/ prenotazione di un visita / esame presenta la ricetta sulla quale il medico ha già riportato l’esenzione non è tenuta a mostrare la tessera di esenzione.

Se il medico non ha indicato l’esenzione sulla ricetta, ma la persona ha diritto all’esenzione per patologia, non è sufficiente che l’interessato presenti al punto di prenotazione o di accettazione la tessera di esenzione, dovrà invece chiedere al medico di riformulare la ricetta.

VALIDITA’
L’esenzione può avere validità illimitata o limitata, in relazione alla patologia.
Il periodo di validità di ogni esenzione è stato stabilito dal Decreto ministeriale 23 dicembre 2012. Nel luglio 2013 la Regione (circolare n.11) ha diffuso le indicazioni operative per applicare in modo omogeneo la validità delle esenzioni nelle Aziende sanitarie. Ogni Azienda applica le nuove regole in modo graduale, con propri tempi e modi e senza gravare sui pazienti.
Consultare gli elenchi sulla validità delle esenzioni per malattia per sapere se un’esenzione ha validità illimitata (allegato A), limitata (B), per tumori (C) o malattie del sistema circolatorio (D).
MODALITÀ E TEMPI DI ALLINEAMENTO AZIENDALE ALLE NUOVE REGOLE: VEDI INFORMAZIONI AGGIUNTIVE AZIENDALI O TRASFERIRE AL SECONDO LIVELLO.
Cosa serve Certificato relativo alla patologia di cui la persona è affetta, rilasciato dallo specialista su apposito modulo.
Normativa D.M. 21.5.2001 n. 296 (malattie che danno diritto all’esenzione); DM 12 novembre 2012 (periodo di validità delle esenzioni per patologia) ; circolare regionale n. 11 del luglio 2013
Link
Informazioni
Le esenzioni, per patologie croniche e invalidanti e per malattie rare, sono rilasciate sulla base della documentazione sanitaria rilasciata dal medico specialista di struttura pubblica.
Rivolgersi
  
Per accedere
Inf.Mod.Accesso
  
Accesso Diretto
Ufficio WEB