Cerca

Cerca Persone

Ti trovi qui: Comunicazione / Cerca Persone
  

Codice Prestazione 39
Servizio/Prestazione Pap-test di screening
DM96
Descrizione E’ un esame finalizzato alla prevenzione e alla diagnosi precoce dei tumori al collo dell’utero e delle lesioni pre-cancerose.
Consiste nella raccolta di alcune cellule dal collo dell’utero (prelievo) che vengono inviate ai laboratori specializzati per la lettura al microscopio.
Questo esame è previsto nel Programma di screening per la prevenzione dei tumori del collo dell'utero. Viene eseguito ogni 3 anni gratuitamente per le donne dai 25 ai 29 anni, mentre per le donne dai 30 ai 64 anni verrà progressivamente sostituito, a partire dal 2016, dal test HPV ogni cinque anni. Pertanto nella fase di transizione (fino all’inizio del 2019) una quota di donne in età 30-64 (via via minore) continuerà a ricevere l’invito per il Pap-test. Le interessate vengono invitate - con una lettera a domicilio - dalla Azienda Usl di residenza o di domicilio, ogni 3 anni (vedi scheda Programma regionale di prevenzione dei tumori del collo dell’utero e scheda Test HPV di screening).
Cosa serve tessera sanitaria
lettera di invito
Normativa L.R. 27/1989
Programma regionale di screening: legge 388/00 e legge finanziaria 2001
Circolari regionali n. 1/01, 1/02, 30/1996.
Piano sanitario nazionale 1998 - 2000;
Piano sanitario regionale 1999 - 2001;
Piano regionale della prevenzione 2015-2018;
Circ.dell'Ass.to alla Sanità e Servizi Soc. n. 38 del 1994; Circ. n.8/2015.
Linee guida europee per lo screening del cancro della cervice II ed. 2015
Informazioni Il prelievo per l’esecuzione dell’esame deve essere eseguito in condizioni ottimali: la donna non deve essere mestruata da alcuni giorni al momento del prelievo e non deve avere avuto rapporti sessuali completi o eseguito lavande vaginali da almeno 48 ore.

Rivolgersi
  
Ufficio WEB