Cerca

Dipartimento Salute Mentale Dipendenze Patologiche

  

“Ogni testa un tribunale”: la compagnia "Dirigibile" in scena al Cantiere Internazionale (23 maggio)

La rappresentazione, in scena al Teatro Testori, è liberamente tratta da “Ciascuno a modo suo” di Luigi Pirandello, con adattamento e regia di Michele Zizzari

 

La compagnia “Il Dirigibile” del Centro Diurno del Dipartimento di Salute Mentale presenta
 
“Ogni testa un tribunale”
 
Venerdì 23 maggio 2008
Ore 21
Teatro Testori di Forlì
Viale Amerigo Vespucci, 13
 
Ingresso gratuito
 
 
 
 
 
 
La rappresentazione è liberamente tratta da “Ciascuno a modo suo” di Luigi Pirandello, con adattamento e regia di Michele Zizzari. Lo spettacolo rientra nella serie di appuntamenti del “Cantiere Internazionale Teatro Giovani”, giunta alla Nona edizione.
Nel fitto programma di quest’anno le novità sono tante. Prima fra tutte, la nascita di una nuova sezione dal titolo Il porto dei Poeti, pensata per amore dei poeti ma anche perché il teatro come la vera poesia, è simile ad un bosco fitto di parole come foglie da difendere, che parla ostinatamente di noi, del nostro passato, del nostro futuro, della parte migliore e più vera della nostra esistenza.
Sarà presente Gianfranco De Bosio, uno dei più autorevoli innovatori del teatro italiano che torna a Forlì per lavorare su Ruzante, assieme ai ragazzi della Scuola Media “Maroncelli”.
A loro si affiancano, citati in ordine sparso: Paolo Valesio della Columbia University, Gianni De Luigi dell’Istituto Commedia dell’Arte Internazionale di Venezia, Manuela Ricci del Museo di Casa Moretti di Cesenatico, Loretta Giovannetti della Compagnia Grandi Manovre di Forlì, il poeta giapponese Sokan Tadashi Kondo della Seikei University (Tokyo), Vito Minoia del Teatro Aenigma di Urbino, Judson Evans del Boston Conservatory, Raphael de Gruttola della Boston Haiku Society, Stefano Simoncelli della Rivista Sul Porto di Cesenatico, Michele Zizzari della Compagnia il Dirigibile, assieme a molti altri.
Ancora una volta, quindi, tanti studenti universitari ospiti della città di Forlì, assieme alle varie associazioni giovanili, drammaturghi, poeti, registi, scenografi e docenti si troveranno a lavorare fianco a fianco per discutere, per pensare in termini pratici e operosi la cultura. Alla luce di prospettive, nuove e meno nuove, metteranno mano alle opere di Pirandello assieme a quelle di Ruzante, Goldoni, Dario Fo e Zanzotto, perché tornino a parlare.
 
 
 
Qui di seguito trovi l’indirizzo web del cantiere con la sezione "spettacoli" sulla sinistra:

A cura di:
  Ufficio Comunicazione
AUSL di Forlì

Data pubblicazione:  4/30/2008
 

Return
Ufficio WEB