Cerca

Dott. Massimo Pieratelli

  

E' deceduto domenica 17 luglio il dottor Massimo Pieratelli, direttore generale dell'Ausl di Forlì
I funerali si svolgeranno martedì 19 luglio, alle ore 16, presso il Duomo di Forlì. La Santa Messa sarà presieduta dal vescovo di Forlì, S.E. Mons.Vincenzo Zarri. Dalle 9 alle 14 della stessa giornata la salma del dottor Pieratelli verrà esposta nella camera ardente del Policlinico Sant'Orsola di Bologna.

E’ deceduto domenica, alle 13,30, al Policlinico Sant’Orsola di Bologna, dopo un breve ma intenso periodo di malattia, affrontato con grande dignità, il direttore generale dell’Ausl di Forlì Massimo Pieratelli.

Lo stimatissimo dirigente, nato a Bologna l’8 marzo 1955, era sposato con la signora Rossana Franchi ed aveva due figli, Giulio, diciassette anni, e Carlo, tredici anni. Laureatosi in Medicina e Chirurgia il 29 ottobre 1980 presso l'Università degli Studi di Bologna, si era specializzato in Igiene e Medicina Preventiva, orientamento Sanità Pubblica e successivamente in Igiene e Medicina Preventiva, orientamento Igiene e Tecnica Ospedaliera. Direttore Sanitario, nel periodo dal 1991 al 1992, presso l'USL n. 26 di San Giovanni in Persiceto (BO) era passato, con lo stesso incarico, dal 1992 al 1994 all’Ausl n.40 di Rimini. Nel 1994 era stato nominato Direttore Sanitario dell’Ausl di Forlì, incarico ricoperto fino al 1996, anno nel quale ricevette la nomina di Direttore Generale presso l’Azienda Ospedaliera di Reggio Emilia. Nel 1999 Pieratelli ritorna a Forlì, ancora con l’incarico di Direttore sanitario dell’Ausl, per ricoprire infine l’importante carica di Direttore generale dal 2001 ad oggi.

Professore a contratto di “Programmazione di servizi sanitari” nella Laurea specialistica “Salute, Benessere, Sicurezza”, all’Università degli Studi di Bologna, Polo di Forlì, dal 2002 al 2005, ha svolto attività didattica presso diversi master, corsi di formazione regionali e nazionali, curando anche molte pubblicazioni scientifiche. Tanti gli obiettivi raggiunti dal dottor Pieratelli nel periodo della sua Direzione all’Azienda Usl di Forlì, con la collaborazione della Direttrice Sanitaria, dottoressa Ester Spinozzi, e del Direttore Amministrativo, dottor Sandro Casoli.

Tra i più riconosciuti, da tutta la cittadinanza forlivese e non, l’inaugurazione del nuovo ospedale “Morgagni- Pierantoni” di Forlì, avvenuta il 17 gennaio 2004, alla presenza dell’allora Ministro Girolamo Sirchia. Un’ inaugurazione che ha comportato non solo un importante trasferimento di mezzi, persone e tecnologie, ma anche la ri-progettazione dell’intera rete assistenziale forlivese. A livello interistituzionale il dottor Pieratelli ha portato avanti con passione e derminazione il progetto di sperimentazione gestionale per la costituzione dell’IRST (Istituto romagnolo per lo studio dei tumori) di Meldola. Di grande rilievo anche le azioni messe in campo dalla Sua Direzione per migliorare la continuità assistenziale, con una maggiore integrazione tra servizi ospedalieri e servizi territoriali, fra servizi sanitari e servizi sociali, e a completamento del processo di semplificazione degli accessi e di contenimento dei tempi di attesa per le prestazioni specialistiche ambulatoriali.

Martedì 19 luglio, dalle 9 alle 14, la salma del dottor Pieratelli verrà esposta nella camera ardente del Policlinico Sant'Orsola di Bologna. Subito dopo verrà trasportata al Duomo di Forlì, dove le esequie si svolgeranno alle 16.


A cura di:
  Ufficio Comunicazione
AUSL di Forlì

Data pubblicazione:  8/3/2005
 

Return
Ufficio WEB